Endometriosi e Leggi

Progetti didattici

Liceo Scientifico Statale Filippo Lussana - Bergamo - maggio 2017

Leggi il resto

Liceo Scientifico Statale Filippo Lussana - Bergamo - febbraio,marzo 2016

Leggi il resto


Istituto Magistrale Gaetana Agnesi - Milano - giugno 2015

Leggi il resto


Liceo linguistico W. Shakespeare - Crema 13 maggio 2015

Leggi il resto


Incontri e Conferenze

ENDOMETRIOSI - Dalla ricerca nuove prospettive per comprendere la malattia

congresso 20170127 180Endometriosi. Una malattia talora devastante che colpisce 176 milioni di donne nel mondo. Una malattia che coinvolge, negativamente, tanti aspetti della vita della donna. Una malattia che ha impegnato per anni, e tuttora impegna, moltissimi ricercatori e clinici. Una malattia che ancora oggi, però, viene definita come “enigmatica”. In questo convegno vogliamo tentare di capire.

Leggi il resto

L’ENDOMETRIOSI: MALATTIA SOCIALE? - 30 Aprile 2016 Torino

Leggi il resto


AOGOI 24 Ottobre 2015 - EXPO Milano

Leggi il resto


AOGOI 20-21 Novembre 2014 - Bergamo

Leggi il resto


Scanzorosciate: Ændo e Sichig

Leggi il resto


Pubblicazioni PDF Stampa E-mail
Indice
Pubblicazioni
- Peculiar aspects of endometriosis in adolescents, Journal of Endometriosis 2010; 2(1): 19 - 25
- Diet and endometriosis risk: aliterature review. Reprod Biomed Online. 2013 Apr;26(4):323-36.
- An Italian association study and meta-analysis with previous GWAS confirm WNT4, CDKN2BAS and FN1 as the first identified susceptibility loci for endometriosis. J Med Genet. 2013 Jan;50(1):43-6.
- The molecular connections between the cannabinoid system and endometriosis. Mol Hum Reprod. 2012 Dec;18(12):563-71.
- The distinguishing cellular and molecular features of the endometriotic ovarian cyst: from pathophysiology to the potential endometrioma-mediated damage to the ovary. Hum Reprod Update. 2013 Oct 14.
- Coffee and caffeine intake and risk of endometriosis: a meta-analysis. Eur J Nutr. 2014 Oct;53(7):1573-9. doi: 10.1007/s00394-014-0662-7. Epub 2014 Jan 31
- External Validation of the Endometriosis Fertility Index (EFI) for Predicting Spontaneous Pregnancy after Surgery: Further Considerations on Its Validity
- Leisure and occupational physical activity at different ages and risk of endometriosis
- The Targeted Delivery of Interleukin 4 Inhibits Development of Endometriotic Lesions in a Mouse Model
- World Endometriosis Society consensus on the classification of endometriosis
- Fruit and vegetable consumption and risk of endometriosis
Tutte le pagine

 

In questa sezione vengono raccolti i titoli delle pubblicazioni riferite all'Endometriosi ed al Dolore Pelvico.

Gli autori sono medici e ricercatori. I testi Integrali sono pubblicati sulle riviste scientifiche e sulla bibliografia specializzata.

 


 

Massimo Candiani, Stefania Ronzoni, Davide Gentilini, Iacopo Tandoi, Edgardo Somigliana, Paola Viganò

 

Peculiar aspects of endometriosis in adolescents. Journal of Endometriosis 2010; 2(1): 19 - 25

 

"Although documented rates of endometriosis in adolescent patients undergoing laparoscopy for chronic pelvic pain range from about 25% to 45%, adolescent endometriosis has received limited attention in terms of research activity and follow-up studies. In this manuscript, distinctive characteristics of adolescent and young endometriosis have been considered in order to define pathogenetic and scientific concepts that might be useful in clarifying some aspects of the adult disease as well.Some highlights relative to the cellular origin of the disease can be derived from reported cases before menarche, from the appearance of endometriotic lesions in teenagers (mostly stage I-II endometriosis),and from the relative infrequency of ovarian endometriotic cysts in this population. Adolescents and young patients might be also particularly useful for studying the natural course of the disease. To this end, clinical manifestations and recurrence patterns of the disease in adolescent patients need to be elucidated. Differences in clinical aspects of the disease between the adult and young populations are presented. Risk of recurrence and potential risk factors involved in the reappearance of the disease in teenagers are completely unknown."


 

- Parazzini F, Viganò P, Candiani M, Fedele L.


Diet and endometriosis risk: aliterature review. Reprod Biomed Online. 2013 Apr; 26(4):323-36.


"La pubblicazione riassume i dati di tutti i lavori che sono stati fatti associando nutrienti specifici all'endometriosi. Le evidenze solide in questo campo sono poche. Tuttavia,  l'assunzione di verdura e di acidi grassi polinsaturi omega-3 (contenuti per esempio nel pesce) sembra proteggere dal rischio di endometriosi mentre un effetto negativo sembra essere legato alla dieta ricca di carne rossa."

 

aendo tab alimenti


 

- Pagliardini L, Gentilini D, Vigano' P, Panina-Bordignon P, Busacca M, Candiani M, Di Blasio AM.


An Italian association study and meta-analysis with previous GWAS confirm WNT4, CDKN2BAS and FN1 as the first identified susceptibility loci for endometriosis. J Med Genet. 2013 Jan;50(1):43-6.


"Un consorzio anglo-americano ha recentemente identificato le prime varianti geniche associate al rischio di endometriosi. Cio' consentirà in futuro di intraprendere misure di protezione dallo sviluppo della malattia in donne in cui queste varianti verranno identificate. Il gruppo di ricerca afferente al San Raffaele è riuscito per primo nel mondo a replicare questi dati in una popolazione differente confermando quindi la validità ela potenzialità di queste scoperte."


 

- Sanchez AM, Vigano P, Mugione A, Panina-Bordignon P, Candiani M.


The molecular connections between the cannabinoid system and endometriosis. Mol Hum Reprod. 2012 Dec;18(12):563-71.


"I cannabinoidi sono sostanze chimiche di origine naturale ma i loro corrispondenti sintetici, in continua espansione, sono realizzati in laboratorio a scopo terapeutico e di ricerca. La pubblicazione evidenzia il ruolo di questi composti nello sviluppo dell'endometriosi e ne descrive le potenzialità terapeutiche per la malattia in modelli animali."


 

- Sanchez AM, Viganò P, Somigliana E, Panina-Bordignon P, Vercellini P, Candiani M.

 

The distinguishing cellular and molecular features of the endometriotic ovarian cyst: from pathophysiology to the potential endometrioma-mediated damage to the ovary. Hum Reprod Update. 2013 Oct 14. [Epub ahead of print]

 

"Una cisti endometriosica contiene grande quantità di ferro, specie reattive dell’ossigeno (ROS), enzimi proteolitici e altre molecole infiammatorie in concentrazioni da dieci a mille volte più alte che quelle presenti nel sangue periferico o in altri tipi di cisti benigne. La densità dei follicoli ovarici nel tessuto ovarico circostante alla cisti è significativamente più bassa rispetto a quella di un tessuto ovarico sano. Attualmente si sa poco sulla barriera fisica che separa la cisti endometriosica dal tessuto ovarico sano anche se ci sono sufficienti dimostrazioni a livello molecolare, istologico e morfologico che supportano l' idea che la cisti endometriosica e il suo contenuto possano influenzare negativamente la funzionalità del tessuto ovarico adiacente."


 

Chiaffarino F, Bravi F, Cipriani S, Parazzini F, Ricci E, Viganò P, La Vecchia C.

 

"Coffee and caffeine intake and risk of endometriosis: a meta-analysis."
Eur J Nutr. 2014 Oct;53(7):1573-9. doi: 10.1007/s00394-014-0662-7. Epub 2014 Jan 31.

 

PURPOSE: The potential association between endometriosis and coffee/caffeine
consumption has been analysed in several epidemiological studies. In order to
establish whether caffeine influences the risk of endometriosis, we provide to
summarize the evidence from published studies on this issue.
METHODS: We performed a meta-analysis of epidemiological studies published up to
January 2013. We computed summary relative risks (RR) of endometriosis for any,
high and low versus no coffee/caffeine consumption.
RESULTS: We identified a total eight studies, six case-control and two cohort
studies, including a total of 1,407 women with endometriosis. The summary RR for
any versus non-consumption were 1.26 [95% confidence interval (CI) 0.95-1.66] for
caffeine and 1.13 (95% CI 0.46-2.76) for coffee consumption; the overall estimate
was 1.18 (95% CI 0.92-1.49). The summary RR were 1.09 (95% CI 0.84-1.42) and 1.09
(95% CI 0.89-1.33) for high and low caffeine consumption as compared to no
consumption, respectively.
CONCLUSION: The present meta-analysis provided no evidence for an association
between coffee/caffeine consumption and the risk of endometriosis.
Coffee/caffeine consumption, as currently used in diet, does not carry a health
risk.

Lo studio aveva lo scopo di verificare se l’assunzione di caffeina influenzasse il rischio di endometriosi. E’ stata fatta una analisi di tutti gli studi pubblicati sull’argomento che includevano 1407 donne affette. Non è stata dimostrata una associazione tra l’assunzione di caffè/caffeina e il rischio di endometriosi. Pertanto la loro assunzione nella dieta non dovrebbe essere correlata a una maggiore probabilità di sviluppare la malattia.


 

- Elisabetta Garavaglia, Luca Pagliardini, Iacopo Tandoi, Cristina Sigismondi, Paola Viganò, Stefano Ferrari, Massimo Candiani

Obstetrics and Gynecology Unit and Vita-Salute University, Milano, San Raffaele Scientific Institute, Milano , Italy

 

"External Validation of the Endometriosis Fertility Index (EFI) for Predicting Spontaneous Pregnancy after Surgery: Further Considerations on Its Validity"

Gynecol Obstet Invest DOI: 10.1159/000366443 - Received: May 13, 2014 Accepted after revision: August 6, 2014

 

Abstract
Background/Aims: The revised American Society for Reproductive Medicine classification of endometriosis has a limited predictive value for pregnancy after surgery.
A tool for predicting spontaneous pregnancy or pregnancy following assisted reproduction technology (ART) represents a clinical need.
This study aimed to (i) provide an external validation of the EFI score in predicting pregnancy in infertile Italian endometriosis women; (ii) evaluate the predictive value of EFI score on ART outcome for patients who previously attempted to spontaneously conceive after surgery.
Methods:
In 104 women with endometriosis, EFI score was calculated based on a prospective database data. Cumulative pregnancy rates curves were calculated using Kaplan-Meier (K-M)
product limit estimate and log-rank test was used to evaluate differences between EFI groups.
A receiver operating characteristic (ROC) curve was plotted for EFI as a predictor of ART outcome.
Results: Differences in time to non-ART pregnancy  for the six EFI groups were statistically significant (log-rank, p = 1.4 × 10 –4 ).
The area under the curve (AUC) for EFI as ART outcome predictor was 0.75 (95% CI 0.61–0.89, p = 6.2 × 10 –3 ), while the best cut-point for pregnancy was 5.5.
Conclusion: The EFI score is a reliable scoring system to predict non-ART and ART pregnancy outcome after surgery for endometriosis.
© 2015 S. Karger AG, Basel

 


 

- E. Garavaglia a, E. Ricci b,*, F. Chiaffarino b, S. Cipriani b, R. Cioffi a, P. Vigano` c, A. Frigerio b, M. Candiani a, F. Parazzini b

a Obstetrics and Gynecology Unit, San Raffaele Scientific Institute, Milan, Italy
b Dipartimento di Scienze Cliniche e di Comunita`, Universita` di Milano, Fondazione IRCCS Ca’ Granda—Ospedale Maggiore Policlinico, Milan, Italy
c Reproductive Sciences Laboratory, Division of Genetics and Cell Biology, San Raffaele Scientific Institute, Milano, Italy

 

"Leisure and occupational physical activity at different ages and risk of endometriosis"

Article history: Received 12 June 2014; Received in revised form 8 October 2014; Accepted 22 October 2014

 

A B S T R A C T
Objective: Cohort and case-control studies have suggested that adult physical activity (PA) may lower endometriosis risk and improve symptoms, but evidence is still controversial. To add information on
leisure and occupational PA impact, if any, on endometriosis risk, we have analyzed data from a small case-control study conducted in Milan (Italy).
Study design: Ninety cases and 90 controls (median age 35 years, range 18–76) were compared.
Endometriosis was laparoscopically diagnosed within the year before interview.
Information on demographic variables, menstrual and reproductive history, occupational and recreational physical activity was collected.
Results: A consistent protective effect emerged between leisure PA and endometriosis risk. For <2–4 and 5 h/week (reference no PA), the estimated odds ratios (ORs) were, respectively: 0.36 (95% CI 0.18–0.74) and 0.83 (95% CI 0.27–2.53) as regards PA in early adolescence; 0.31 (95% CI 0.15–0.63) and 0.78 (95% CI
0.25–2.38) as regards PA in teenage years; 0.34 (95% CI 0.12–0.94) and 0.33 (95% CI 0.08–1.28) for PA in adulthood.
However, no significant trend was seen according to hours spent in leisure PA. Occupational PA did not show statistical significant differences among different types or across age classes.
Conclusions: These results suggest that leisure PA in early adolescence, teenage years and adulthood may, to some extent, decrease the risk of endometriosis.
In the interpretation of these results, however, the role of potential biases cannot be totally ruled out.
2014 Elsevier Ireland Ltd. All rights reserved.

 


 

Federica Quattrone 1, Ana Maria Sanchez 1, Maria Pannese 1, Teresa Hemmerle 2, Paola Vigano` 3, Massimo Candiani 3, Felice Petraglia 4, Dario Neri 2, and Paola Panina-Bordignon, PhD1

1 Division of Genetics and Cell Biology, Reproductive Sciences Laboratory, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milan, Italy
2 Department of Chemistry and Applied Biosciences, ETH Zurich, CH-8093 Zurich, Switzerland
3 Department of Obstetrics and Gynecology, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milan, Italy
4 Department of Molecular and Developmental Medicine, University of Siena, Siena, Italy

 

"The Targeted Delivery of Interleukin 4 Inhibits Development of Endometriotic Lesions in a Mouse Model"


Uno studio appena pubblicato su Reproductive Sciences riporta i sorprendenti risultati sull’efficacia farmacologica di un nuovo bio-farmaceutico in un modello animale di endometriosi. La molecola, sviluppata dal gruppo di Dario Neri, Professore al Politecnico di Zurigo e fondatore dell’azienda biotecnologica senese Philogen S.p.A., è una immunocitochina, F8-IL4, che svolge la propria azione tramite la veicolazione selettiva di interleuchina 4 sulle lesioni endometriosiche in via di formazione.

I risultati dimostrano che il trattamento con F8-IL4 di topi con endometriosi, riduce sia il numero che il volume delle lesioni endometriosiche. A supporto del dato macroscopico, anche l’espressione di geni coinvolti nell’adesione, invasione tissutale e vascolarizzazione delle lesioni endometriosiche risulta significativamente diminuita.

Questi dati forniscono un forte razionale per lo sviluppo clinico di F8-IL4 quale nuovo approccio terapeutico in donne con endometriosi. Attualmente, sono in corso studi di tossicologia in femmine di primati.

La tecnologia di sviluppo di immunocitochine simili a F8-IL4, ha generato bio-farmaceutici attualmente in fase di sperimentazione clinica di Fase I/II nel campo dell’oncologia.

 


 

World Endometriosis Society

consensus on the classification of endometriosis

Neil P. Johnson Lone Hummelshoj G. David Adamson Jörg Keckstein Hugh S. Taylor Mauricio S. Abrao Deborah Bush Ludwig Kiesel Rulla Tamimi Kathy L. Sharpe-Timms Luk Rombauts Linda C. Giudice for the World Endometriosis Society Sao Paulo Consortium

 

Human Reproduction, Volume 32, Issue 2, 1 February 2017, Pages 315–324,

https://doi.org/10.1093/humrep/dew293

 

Published: 23 January 2017

 

LO STUDIO
Qual è il consenso
generale sulla classificazione dell'endometriosi che considera le opinioni delle donne con endometriosi?
RISPOSTA
IN SINTESI
Abbiamo prodotto una dichiarazione di consenso internazionale sulla classificazione dell'endometriosi attraverso una valutazione sistematica delle evidenze e un processo di consenso che includeva
i rappresentanti di società nazionali e internazionali, medici e non medici, organizzazioni di pazienti e aziende con interesse per l'endometriosi.
PERCHE' QUESTO STUDIO E’ NECESSARIO
I sistemi di classificazione dell'endometriosi, sviluppati da diverse organizzazioni professionali, sono stat
i tradizionalmente basati sull'aspetto della lesione, sulle adesioni pelviche e sulla posizione anatomica della malattia. Un sistema prevede l'esito della fertilità e nessuno prevede il dolore pelvico, la risposta ai farmaci, la recidiva delle malattie, i rischi per i disturbi associati, le misure di qualità della vita e altri endpoint importanti per le donne e gli operatori sanitari per identificare opportune indicazioni terapeutiche e di prognosi.
SVILUPPO E DURATA DELLA RICERCA
È stata intrapresa una riunione di consenso, unitamente ai processi pre e post-riunione.
PARTECIPANTI / MATERIALI, IMPOSTAZIONI, METODO
Il consenso si è tenuto il 30 aprile 2014 contestualmente al 12° congresso mondiale sull’Endometriosi della World Endometriosi Society. I processi rigorosi pre e post-riunione, che coinvolgono 55 rappresentanti di 29 organizzazioni nazionali e internazionali, mediche e non mediche con una serie di discipline, hanno portato a questa dichiarazione di consenso.
RISULTATI PRINCIPALI E IL RUOLO DE
L CAMBIAMENTO
Sono state fatte 28 dichiarazioni di consenso. Di tutti, 10 dichiarazioni hanno un consenso unanime, tuttavia nessuna delle dichiarazioni è stata fatta senza espressione di un avvertimento circa la forza della dichiarazione o la dichiarazione stessa. Due dichiarazioni non hanno raggiunto un consenso di maggioranza. Le affermazioni hanno riguardato le priorità delle donne, gli aspetti della classificazione, l'impatto delle basse risorse, nonché tutti i principali sistemi di classificazione per l'endometriosi. Fino a quando non saranno sviluppati sistemi di classificazione migliori, proponiamo una casella degli strumenti di classificazione (che comprende la società americana riveduta per la medicina riproduttiva e, se
appropriati, i sistemi di staging dell'indice di Enzian e Endometriosi Fertility Index) che possono essere utilizzati da tutti i chirurghi in ciascun caso di intervento per le donne con endometriosi. Proponiamo anche un uso più ampio della Fondazione Endometriosi Research Endometriosi Phenome e Biobanking Harmonization Project strumenti di raccolta dei dati chirurgici e clinici per la ricerca per migliorare la classificazione dell'endometriosi in futuro, di rilevante importanza quando non si intraprende un percorso chirurgico.
LIMITAZIONI, MOTIVI DI ATTENZIONE
Questo processo di consenso differi
sce da quelle che sono le linee guida formali sull’approccio alla malattia. Un diverso gruppo di esperti internazionali tra coloro che partecipano a questo processo potrebbe avere dato dichiarazioni di consenso leggermente diverse.
IMPLICAZIONI DE
I RISULTATI OTTENUTI
Questa è la prima volta che una grande organizzazione globale che rappresenta 29 grandi organizzazioni di partecipazioni da 19 paesi, ha convocato
un incontro per valutare i migliori studi disponibili sulla classificazione dell'endometriosi e raggiungere il consenso. Oltre a 21 organizzazioni mediche e aziende internazionali, sono stati coinvolti i rappresentanti di otto organizzazioni nazionali di endometriosi, incluso il contributo delle donne che soffrono di endometriosi nel tentativo di mantenere al massimo l'obiettivo di ottimizzare la qualità della vita per le donne con endometriosi.


 

Human Reproduction, pp. 1-13, 2018

Original Article - Reproductive epidemiology

H R Harris, A C Eke, J E Chavarro, S A Missmer

 

https://doi.org/10.1093/humrep/dey014

 

Published: 12 January 2018

 

LO DI STUDIO
Esiste un'associazione tra assunzione di frutta e verdura e rischio di endometriosi confermata per via laparoscopica?
RISPOSTA IN SINTESI
Un maggiore apporto di frutta, in particolare di agrumi, è associato a un minor rischio di endometriosi.
CHE COSA È GIA' CONOSCIUTO
Due studi caso-controllo hanno esaminato le associazioni tra assunzione di frutta e verdura e rischio di endometriosi con risultati contrastanti. Le diete ricche di frutta e verdura includono livelli più elevati di nutrienti pro-vitamina A (alfa-carotene, beta-carotene, beta-criptoxantina) e le donne con endometriosi hanno una minore assunzione di vitamina A rispetto alle donne senza endometriosi.
SVILUPPO E DURATA DELLA RICERCA
Uno studio prospettico che utilizza i dati raccolti da 70835 donne in premenopausa dal 1991 al 2013
PARTECIPANTI / MATERIALI, IMPOSTAZIONI, METODI
La dieta è stata valutata con un questionario di frequenza alimentare convalidato (FFQ) ogni 4 anni. I casi erano limitati all'endometriosi confermata per via laparoscopica. I modelli di rischio proporzionale di Cox sono stati utilizzati per calcolare i rapporti di velocità (RR) e il 95% di CI.
RISULTATI PRINCIPALI E IL RUOLO DEL CAMBIAMENTODurante i follow-up, sono stati segnalati 2609 casi di endometriosi confermata per via laparoscopica (tasso di incidenza = 311 per 100.000 persone-anno). Abbiamo osservato un'associazione inversa non lineare tra maggiore consumo di frutta e rischio di endometriosi confermata per via laparoscopica (Psignificanza della curva = 0,005). Questa associazione inversa era particolarmente evidente per gli agrumi. Le donne che assumono ≥1 porzioni di agrumi / giorno hanno un rischio di endometriosi inferiore del 22% (IC 95% = 0,69-0,89; Ptrend = 0,004) rispetto a quelle che consumano <1 dose / settimana. Nessuna associazione è stata osservata tra il consumo totale di verdure e il rischio di endometriosi. Tuttavia, le donne che consumano ≥ 1 porzione / giorno di verdure crocifere hanno avuto un rischio più elevato del 13% di endometriosi (IC 95% = 0,95-1,34; Ptrend = 0,03) rispetto a quelle che consumano <1 porzione / settimana. Dei nutrienti esaminati, solo l'assunzione di beta-criptoxantina era significativamente associata a un rischio di endometriosi inferiore (RR quintile = 0,88, IC 95% = 0,78-1,00; Ptrend = 0,02).
LIMITAZIONI, MOTIVI DI ATTENZIONE
Si prevede tuttavia un errore nell'autovalutazione dell'assunzione di cibo, tuttavia, l'uso di un FFQ convalidato e l'esame prospettico della dieta su più punti temporali, rendono improbabile che questa errata classificazione non differenziale abbia fortemente influenzato i risultati.
IMPLICAZIONI DEI RISULTATI OTTENUTI
I nostri risultati suggeriscono che un maggior apporto di frutta, in particolare di agrumi, è associato ad un minor rischio di endometriosi, e la beta-criptoxantina in questi alimenti può parzialmente spiegare questa associazione. In contrasto con quanto ipotizzato, il consumo di alcune verdure ha aumentato il rischio di endometriosi che potrebbe indicare un ruolo dei sintomi gastrointestinali sia nella presentazione che nell'esacerbazione del dolore correlato all'endometriosi; tuttavia, non è chiaro quali componenti di questi alimenti potrebbero essere alla base delle associazioni osservate. Studi futuri che esaminano modelli alimentari che considerano diverse combinazioni di assunzione di cibo possono aiutare a chiarire queste associazioni.
STUDIO FINANZIAMENTO / COMPETING INTEREST (S)
Questo lavoro è stato supportato dagli assegni di ricerca HD4854, HD52473 e HD57210 dall'Istituto nazionale per la salute infantile e lo sviluppo umano di Eunice Kennedy Shriver e ha concesso la P30 DK046200 dall'Istituto nazionale di diabete e malattie digestive e renali. Lo Studio sulla salute degli infermieri II è sostenuto dal servizio sanitario pubblico che concede l'UM1 CA176726 dal National Cancer Institute, National Institutes of Health. HRH è supportato dal National Cancer Institute, National Institutes of Health (K22 CA193860). Nessun interesse in competizione.
Share
Ultimo aggiornamento Martedì 20 Febbraio 2018 17:08
 

190x95 sopra
rete del dono DONA

Calendario eventi

Seguici e condividi

logo twitter

Nasce ETIC, scopri cos'è..

Link Amici

Gli amici di AENDO

Questo spazio è voluto per ospitare altre Associazioni e tutti quelli che gratuitamente

collaborano alla crescita di Ændo, ognuno con le proprie competenze.

Leggi il resto