Endometriosi peritoneale

Endometriosi peritonealeEndometriosi peritoneale

Le lesioni endometriali peritoneali superficiali appaiono come piccoli focolai nodulari a livello del peritoneo. Si distinguono in lesioni pigmentate e non pigmentate. Le lesioni appaiono del tipico colore nero/bluastro, oppure rosse a forma di fiamma, di escrescenze ghiandolari e di petecchie oppure come piccole aree opalescenti giallo-marroncine, bianche come lesioni opacizzate o aderenze sotto ovariche. Il colore di queste lesioni è considerato oltre che espressione dell’evoluzione nel tempo dell’impianto endometriosico anche un indicatore dell’attività stessa della malattia. Le localizzazioni più frequenti si evidenziano posteriormente nel cul-de-sac o cavo del Douglas, sui legamenti uterosacrali e a livello delle fossette ovariche. La consistenza è dura e la zona intorno ai focolai endometriosici si presenta in certi casi retratta e caratterizzata da cicatrici. La presenza di aderenze peritoneali spesse e tenaci è un indice di malattia severa. Si definisce profonda una lesione endometriosica se l’infiltrazione supera i 5 mm; in questo caso, la malattia può coinvolgere la pareti di organi di importanza vitale quali intestino, vescica o ureteri.

contatti

Ændo
L’Associazione Italiana Dolore Pelvico ed Endometriosi. Dal 2012 per formare i professionisti, aprire un canale di dialogo diretto alle giovani donne, fornire uno strumento di supporto e divulgazione per i medici e le pazienti, sostenere la ricerca.


aendo logo scr

ÆNDO
Associazione Italiana Dolore Pelvico ed Endometriosi O.N.L.U.S.

Via Giuseppe Ripamonti, 257
20141 Milano

info@aendoassociazione.com

Facebook
Aendoassociazione

Twitter
@AEndoOnlus

AENDO - D.LGS. 460/97 Iscrizione N° MI-594 - C.F. 97626390153


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta